Malta fibrorinforzata - B 525

Malta fibrorinforzata – B 525

€ 14.00

 Malta fibrorinforzata – B 525 viene usato come betoncino di rinforzo, con rete elettrosaldata in lavori di restauro, per riparazione di spigoli di travi e di pilastri, per il ripristino di frontalini, di balconi ammalorati per degrado del cemento armato, per lavori di ricostruzione degli strati di copriferro in opere di cemento armato.

Resa per mano: 18 kg/mq ca per cm di spessore

Annulla selezione

Descrizione prodotto

 Malta fibrorinforzata – B 525

viene usato come betoncino di rinforzo, con rete elettrosaldata in lavori di restauro, per riparazione di spigoli di travi e di pilastri, per il ripristino di frontalini, di balconi ammalorati per degrado del cemento armato, per lavori di ricostruzione degli strati di copriferro in opere di cemento armato.

 B 525 – Malta fibrorinforzata  tixotropica a ritiro controllato per ripristino del calcestruzzo

Malta fibrorinforzata - B 525

Composizione
B 525 – Malta fibrorinforzata è una malta composta da speciali cementi solfatoresistenti, sabbie classificate, fibre sintetiche ed additivi per migliorare la lavorazione e l’adesione al calcestruzzo.
Caratteristiche tecniche
Peso specifico della polvere 1.500 kg/m3 ca.
Granulometria < 3 mm
Resa 18 kg/m2 ca. con spessore 10 mm
Acqua di impasto 17% ca.
Resistenza a flessione a 28 gg 9 N/mm² ca.
Resistenza a compressione a 28 gg 50 N/mm² ca.
Modulo di elasticità a 28 gg 30.000 N/mm² ca.
Espansione contrastata (UNI 8147) 0,5 mm/m ca.
Impiego
B 525 – Malta fibrorinforzata viene usato come betoncino di rinforzo, con rete elettrosaldata in lavori di restauro, per riparazione di spigoli di travi e di pilastri, per il ripristino di frontalini, di balconi ammalorati per degrado del cemento armato, per lavori di ricostruzione degli strati di copriferro in opere di cemento armato.
Preparazione del fondo
Il supporto deve essere libero da polvere, sporco, ecc. Eventuali tracce di oli, grassi, cere, ecc. devono essere preventivamente rimosse. Il calcestruzzo ammalorato ed in fase di distacco deve essere asportato sino al raggiungimento di un sottofondo solido, resistente e ruvido. Se la struttura in calcestruzzo è armata e l’operazione di pulizia arriva ad interessare i ferri di armatura si deve prevedere l’uso della boiacca cementizia bicomponente BF 501. Bagnare a rifiuto il fondo prima dell’applicazione.
Lavorazione
B 525 – Malta fibrorinforzata si lavora a mano impastando il prodotto con circa il 17% di acqua con agitatore meccanico a bassa velocità, fino ad ottenere un impasto omogeneo e tixotropico. Rispetto alla lavorazione a macchina, il confezionamento della malta a mano potrebbere richiedere quantitativi maggiori d’acqua con il conseguente peggioramento di alcune caratteristiche del prodotto indurito. B 525 si applica in spessori di 3 cm per strato, e comunque in modo tale da avere almeno 1,5 cm di copriferro, interponendo una rete elettrosaldata fissata con chiodi al sottofondo.
L’ulteriore strato di riporto deve essere applicato prima che il materiale abbia terminato la presa (dalle 3 alle 4 ore ad una temperatura di +20ºC).
Avvertenze
• La malta fresca va protetta dal gelo e da una rapida essiccazione. Poiché l’indurimento si basa sulla presa idraulica del cemento una temperatura di + 5ºC viene consigliata come valore minimo per l’applicazione e per il buon indurimento della malta. Al di sotto di tale valore la presa verrebbe eccessivamente ritardata e sotto 0ºC la malta fresca o anche non completamente indurita, sarebbe esposta all’azione disgregatrice del gelo.
• Bagnare la malta nelle prime 24 ore dopo l’applicazione al fine di evitare l’evaporazione rapida dell’acqua che potrebbe causare fessurazioni superficiali dovute al ritiro in fase plastica.
B 525 – Malta fibrorinforzata deve essere utilizzato allo stato originale senza aggiunta di materiali estranei.
Fornitura
• Sacchi speciali con protezione dall’umidità da 30 kg ca.
Conservazione
Conservare all’asciutto per un periodo non superiore a 6 mesi.
Qualità
B 525 – Malta fibrorinforzata è sottoposto ad accurato e costante controllo presso i nostri laboratori. Le materie prime impiegate vengono rigorosamente selezionate e controllate.
I dati riportati si riferiscono a prove di laboratorio; nelle applicazioni pratiche di cantiere questi possono essere sensibilmente modificati a seconda delle condizioni di messa in opera. L’utilizzatore deve comunque verificare l’idoneità del prodotto all’impiego previsto, assumendosi ogni responsabilità derivante dall’uso.

Scheda Tecnica

Informazioni aggiuntive

sacchi

30 kg