Cap-elast Phase 1 Finiture elastomeriche

Cap-elast Phase 1 Finiture elastomeriche

€ 139.90

Cap-elast Phase 1  – Finiture elastomeriche , intermedio fibroso del ciclo elastomerico.

Protezione preventiva e di risanamento per superfici minerali soggette a crepe. Prodotto da abbinare con Cap-Elast Phase 2 – Finiture elastomeriche

Annulla selezione

Descrizione prodotto

Cap-elast Phase 1 Finiture elastomeriche

intermedio fibroso idrodisperso si utilizza per la formazione di spessore (200-400 micron) elastico strutturato a seconda dell”applicazione a taloscia, rullo o pennello.

Cap-elast Phase 1 Finiture elastomeriche

Cap-elast Phase 1 Finiture elastomeriche

Campi d’impiego
Protezione preventiva e di risanamento per superfici minerali soggette a crepe.
Sono supporti adatti: gli intonaci civili e cementizi, il cemento armato in pannelli o di getto, anche prepitturati o prerivestiti; purché stabili e portanti.
Il sistema Cap-elast Phase 1 e Phase 2 richiede supporti ben coesi e tenaci, pertanto è inadatto per intonaci a calce pura o molto ricchi di calce e per supporti molto porosi e friabili.
Il sistema Cap-elast per le sue caratteristiche costituisce protezione specifica per il cemento armato.

I sistemi Cap-elast  consentono di risolvere tutti i problemi attinenti la fenomenologia delle fessurazioni degli intonaci, sia di tipo statico, che non interessano tutto lo strato dell’intonaco, sia di tipo dinamico, che tagliano lo strato formando un giunto di dilazione naturale.

Questo è soggetto alle deformazioni causate dalle variazioni termo-igrometriche:
tendenzialmente di contrazione a  bassa temperatura e di allungamento a temperature più alte.

I sistemi elastici, per garantire la perfetta adesione anche  durante questi sforzi, richiedono l’attenzione applicativa in tutte
le loro fasi: preparazione del supporto, fondi, intermedi e finiture nel rispetto di tempi, metodi e grammature.

 Caratteristiche
Come per tutti i protettivi di facciata Caparol, anche i sistemi elastici Cap-elast  rientrano nella prescrizione dettata dalla norma  DIN 4108.3.
Questa norma qualifica i protettivi decorativi che, per la loro contemporanea buona impermeabilità alle acque meteoriche e grande traspiranza, mantengono asciutti i muri, consentendo un valido risparmio energetico.

I tre limiti imposti dalla norma  DIN 4108.3 sono:
– impermeabilità, come assorbimento capillare di acqua (prova a immersione totale):
“A” minore di 0.5 Kg/m2h05 – traspiranza, come resistenza alla  diffusione del vapore: “Sd” minore di 2 m equivalenti di aria (Sd è ottenuto moltiplicando il valore µ del prodotto in esame per il suo spessore misurato in m).
– prodotto “A” · “Sd” < = a 0.1.
Inoltre le formidabili caratteristiche di resistenza elastica, sia come allungamento, che come carico di rottura, provvedono a risanare e prevenire fonti di infiltrazioni di acque meteoriche dalle crepe.
L’elasticità è mantenuta anche con temperature rigide.
Il sistema Cap-elast vanta un’eccezionale resistenza alla diffusione dei gas acidificanti CO2,  SO2, NxOy: è pertanto omologato come specifico protettivo per il cemento armato, che può mantenere l’originaria alcalinità, necessaria alla passivazione dei ferri di armatura.
La particolare reologia dei prodotti consente l’applicazione facile e leggera, con il raggiungimento degli spessori necessari.

Come estetica:
– il sistema Cap-elast secondo la tecnica di applicazione degli strati intermedi, genera superfici mediamente lisce o a buccia morbida e leggermente serica

– Cap-elast Phase 1 forma un’armatura tipo tessuto-non tessuto fortemente legata dalle resine elastomeriche costituenti.

Il prodotto è strutturabile a buccia.
Utilizzato in congruo strato può allettare la rete Cap-elast.

 

Scheda Tecnica

Scheda di Sicurezza

Informazioni aggiuntive

Peso 12.5 kg
vasi

12.5 kg

Dati tecnici

Diluizione: 0-5% con Acqua Resa per mano: 300/500 ml/mq Densità/ps: 1,2 g/ml